Incisioni

Le incisioni rupestri si trovano su dei liscioni di pietra che venivano utilizzate dai popoli primitivi come vere e proprie tele.

Il Monte Luppia si è originato dalle ultime spinte tettoniche cenozoiche, nel Quaternario i fenomeni glaciali hanno modellato la forma di queste rocce rendendole molto lisce e regolari. L’azione levigatrice ha permesso di trasformarle in superfici ideali da incidere e modellare. Gli autori dei graffiti non furono popolazioni stanziali bensì cacciatori e pastori di passaggio in queste zone. Le incisioni sono state realizzate con il metodo della “martellinatura”, colpendo la roccia con una pietra più dura, come il serpentino o la quarzite.

Il primo liscione chiamato Pietra delle Griselle, trae il nome dalla presenza di raffigurazioni di imbarcazioni con “griselle” ovvero scalette che salgono lungo le vele. Poco più avanti è possibile ammirare la Pietra dei Cavalieri, che trae il nome dalla incisione di dodici cavalieri armati a cavallo, quest’ultima più difficile da vedere.